I benefici di un dentifricio senza fluoro per lo Sbiancamento dei Denti

Un dentifricio senza fluoro è uno strumento indispensabile per chi intende combattere e prevenire il macchiarsi dei denti prima ancora di ricorrere alle cure di un professionista dentale.

L’igiene del cavo orale è una delle prime attenzioni che ogni persona dovrebbe avere se vuole mantenere denti sani, forti e bianchi. Lavarsi correttamente i denti con un dentifricio specifico è il primo metodo per combattere l’ingiallimento dei denti e le carie. Esistono molti dentifrici che aiutano a igienizzare con efficacia ma pochi riescono seriamente a curare l’insorgenza delle carie e quelli che ci riescono contengono al loro interno il fluoro. Un minerale naturale che diversi studi dimostrano aiuti a combattere le carie ma che a lungo andare con un sovradosaggio può macchiare i denti e che non dovrebbe essere ingerito dai bambini, per questo in molti casi è bene rivolgersi verso l’acquisto di un dentifricio senza fluoro, una pratica che oggi risulta essere molto in voga per le proprietà benefiche di questi specifici dentifrici.

Quando fare uno sbiancamento dei denti

Ogni individuo possiede un colore specifico dei denti, nessun sorriso è uguale. Tuttavia, esistono delle cause comuni che concorrono all’ingiallimento dei denti che potrebbero causare imbarazzo sociale e fastidio, oltre che alterare lo stato di salute dei denti in generale. È importante ricorrere allo sbiancamento dei denti tramite una corretta igiene orale quando ci si accorge che il colore dei denti è prolungatamente diverso e che il sorriso appare appannato rispetto a prima, quando insorgono macchie o si usano cibi ricchi di coloranti o specificatamente acidi come succhi di frutta, bibite colorate, caffè e vino.

Uno sbiancamento dentale con un dentifricio apposito inoltre è particolarmente indicato per coloro che soffrono di sensibilità dentinale. Essa, infatti può essere dovuta alla rottura prolungata dello smalto o a una parodontite gengivale, in questi casi un corretto uso di uno specifico dentifricio può ridurre la sensibilità dentale e allo stesso tempo eliminare il fastidioso inestetismo dei denti gialli. L’importante è capire che prima di ricorrere a una pratica dentistica molto in voga sicuramente ma pur sempre invasiva, esiste la possibilità di intervenire in maniera autonoma agendo in prima persona per lo sbiancamento dei denti a casa tramite un dentifricio specifico.

denti bianchi

Il dentifricio senza fluoro: tutto quello che c’è da sapere

Un dentifricio senza fluoro aiuta chi lo usa a prevenire la sensibilità dentale e combina i suoi ingredienti alla corretta azione di uno spazzolino così da donare denti bianchi e un sorriso smagliante a chi lo utilizza. Sempre più persone decidono di utilizzarne uno anche sotto consiglio dei dentisti poiché ci si è accorti che possono essere davvero un alleato prezioso per la salute dei denti e del sorriso agendo inoltre efficacemente sull’igiene dentale in generale.

I dentifrici con il fluoro continuano a essere commercializzati e sono un valido aiuto per chi desidera prevenire l’erosione dei denti, il tartaro, le carie e vuole avere denti bianchi. Le ricerche mediche dicono che un sovraddosaggio di fluoro può essere nocivo per la salute, per la sintesi enzimatica di alcune proteine e per i denti stessi. Per prevenire questa ipotesi chi è più attento decide di ricorrere, in maniera precauzionale, a dentifrici che operino in maniera corretta e che siano senza fluoro.

Bisogna comunque scegliere bene un dentifricio senza fluoro per far si che abbia tutto quello che serve e non sia semplicemente un acquisto dettato dalla moda del momento, Bio2You per esempio è un ottimo dentifricio senza fluoro che tramite l’utilizzo dell’idrossiapatite aiuta a richiudere i danni superficiali dello smalto e a prevenire così l’insorgenza delle carie e a curarne i primi sintomi inoltre ripristinando lo smalto aiuta a mantenere il sorriso piacevolmente bianco e la sua azione igienizzante aiuta a sbiancare i denti.

Dentifircio Bio2You